di Mario Piccinini

Nel Comune di Pozzuoli vengono realizzate le abitazioni INA-Casa per i dipendenti Olivetti,su progetto di Luigi Cosenza, site poco distanti dall’anfiteatro Flavio e dalla fabbrica. Le abitazioni,suddivise in tre lotti, furono realizzate dal 1952 al 1963.

Il quartiere ha come riferimento la residenza  popolare secondo lo schema della corte campana che funge da luogo di incontro. Gli edifici sono collegati fra loro tramite scale aperte coperte.

“La volontà di creare una vera e propria comunità intorno alla fabbrica di Pozzuoli è provata dall’attività progettuale conseguente:ville per i dirigenti e case per gli impiegati avrebbero dovuto comporre un quartiere dotato dotato dei propri servizi sociali e di particolari istituzioni educative per la preparazione al qualificato lavoro industriale.” (F.D.Moccia) 1)


RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

Moccia F.D., (1994),Luigi Cosenza  scritti e progetti di architettura, Clean Edizioni, Napoli. p.70.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *